Ringiovanimento del viso: nuova tecnica tutta italiana

mivelSull’ultimo numero dell’Opthalmic Plastic Reconstructive Surgery sono apparsi i risultati dello studio su una nuova tecnica di lifting che potrebbe innovare in maniera significativa le abitudini del settore. Denominata Mivel (Minimal Incisions Vertical Endoscopic Lifting), la tecnica è stata messa a punto interamente in Italia, da medici tricolori.

Secondo quanto affermano i coordinatori della ricerca (i dottori Alessandro Gennai e Francesco Bernardini), i vantaggi della nuova tecnica di lifting sarebbero notevoli, soprattutto se confrontati alle ordinarie tecniche di blefaroplastica o al lifting tradizionale. In particolare, la tecnica non produrrebbe alcuna cicatrice visibile, e i tempi di recupero sarebbero notevolmente ristretti rispetto alle altre procedure sopra citate.

Il “merito” di questi benefit è attribuibile principalmente alla tecnica endoscopica, con la quale il chirurgo può limitarsi a effettuare delle piccole incisioni in grado di nascondersi tra l’attaccatura dei capelli, e al fatto che la lunghezza delle cicatrici è molto ridotta, e non richiede alcuna asportazione di pelle.

Lo studio pubblicato sull’ultimo numero della rivista si è basata su un campione di 400 pazienti oggetto di operazione chirurgica nel corso degli ultimi 12 anni: nel 95 per cento dei casi i risultati estetici sarebbero stati giudicati soddisfacenti, con percentuali molto più elevate rispetto a quanto è possibile sperimentare con le ordinarie procedure.

Secondo i medici, la tecnica Mivel parte dalla considerazione preliminare che le parti del viso non invecchiano nello stesso modo e che pertanto, di conseguenza, per ringiovanire occorre usare metodi differenti. In particolare, nella parte superiore del viso bisognerà risollevare l’area con un lifting endoscopico, mentre nelle aree laterali l’invecchiamento è contrastabile riempendo e ridando volume alla zona, utilizzando il proprio adipe con il lipofilling.

Insomma, un nuovo passo in avanti sembra essere stato compiuto nei confronti del ringiovanimento del viso: vedremo se, nel corso dei prossimi trimestri, l’applicazione della tecnica conforterà gli studi appena conclusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*